Depressione Cronica Grave

“Le mie forze creative sono state ridotte ad un’irrequieta indolenza. Non ho fantasia, nessun sentimento per la natura, e leggere mi è diventato ripugnante. Quando siamo derubati di noi stessi, siamo derubati di tutto!”

Johann Wolfgang Goethe

Così Goethe definiva la depressione, lui stesso ne soffriva quindi sapeva bene di cosa stava parlando.

La depressione è stata definita “il male del secolo”, se ne sente parlare spesso, vediamo insieme di cosa si tratta e come poter aiutare chi ne soffre.

Che cos'è la depressione?

La depressione è un disturbo del tono dell’umore che colpisce oltre 350 milioni di persone nel mondo, senza alcuna distinzione di sesso, età e stato sociale.

Si tratta di una malattia subdola, che inficia quella funzione psichica che accompagna l’adattamento psicologico e sociale del soggetto. 

La depressione è una patologia che deriva dalla combinazione di fattori che interagiscono tra loro e che varia da persona a persona.

I fattori che in qualche modo influenzano lo stato depressivo sono:

Biologici - Genetici

È dimostrato che la componente ereditaria abbia una notevole influenza dello stato depressivo, dovuto anche ad alterazioni delle funzioni dei sistemi monoaminergici biologici.

Psicosociali

Qualsiasi evento stressante favorisce lo sviluppo e l’aggravarsi della depressione, in quanto vengono viste dal soggetto come perdite irreversibili, irreparabili e totali.

Le persone che soffrono di disturbi depressivi si sentono incapaci di fronteggiare le situazioni e si ritengono inferiori agli altri, questo comporta un’ invalidazione dell’individuo e di tutta la sua prospettiva esistenziale.

Come si manifesta la depressione?

Una delle principali caratteristiche della depressione è la tendenza a valutare ogni situazione in maniera negativa e pessimistica, ecco perché rappresenta una patologia di schemi cognitivi, di pensiero e sensazioni. 

La totale perdita della capacità di provare piacere per qualsiasi attività, prende il nome di Anedonia; questo fattore rappresenta il carattere principale della depressione.

Sentirsi depressi significa vedere il mondo come se si indossasse degli occhiali con lenti scure; tutto diventa passivo, infimo, inutile, grigio, opaco e difficile da affrontare.

La depressione presenta diversi sintomi, che possono essere sintetizzati in quattro grandi aree e che influenzano significativamente la qualità di vita di una persona.

Scopriamo i

Solitamente una persona affetta da depressione presenta:

Perdita di energie

Senso di fatica

Disturbi della concetrazione

Agitazione e nervosismo

Perdita di peso

Dolori Fisici

Tristezza e Angoscia

Disperazione

Senso di colpa e vuoto totale

Comportamenti passivi

Autocommiserazione

Tentativi di suicidio

Depressione e Suicidio: cosa c'è da sapere?

La depressione, da molti definita “cane nero”, influisce negativamente sulla vita della persona che ne soffre, fino al punto di arrivare a credere che morire sia l’unica via d’uscita.

La malattia, se sottovalutata e non curata, sfocia nell’anedonia, ovvero nella totale incapacità di provare sentimenti o piacere per qualsiasi attività. 

Per questo motivo il soggetto si rifugia nel suo mondo, perdendo completamente il senso della realtà, creando quasi una doppia personalità che cerca di sfuggire all’altra. 

Emil Kraepelin, psicologo e psichiatra tedesco, parlò dell’anedonia spiegando che la mancanza di affetti, la perdita di soddisfazione e vocazioni siano i primi sintomi con cui si manifesta, spiegando che i suoi pazienti non avevano alcuna reale gioia nella vita. 

Non è facile individuarla, ma si deve reagire e cercare aiuto, per poter uscire finalmente da questo stato e guarire dalla depressione.

depressione e suicidio sintomi

Depressione: come uscirne?

Grazie ad uno studio del 2018, è stato scoperto come la psicoterapia, aggiunta alla terapia farmacologica tradizionale, sia benefica per i sintomi depressivi.

La terapia Cognitivo – Comportamentale aiuta il soggetto depresso a piccoli passi a ritrovare il suo stato di benessere.

Queste tecniche permettono a chi soffre di depressione di acquisire consapevolezza dei propri pensieri e credenze per imparare a modificarli, gestendo così la propria sofferenza.

Inoltre sarà fondamentale prevenire la ricaduta della depressione, grazie a terapie e protocolli specifici e soprattutto grazie anche all’aiuto di persone care affianco.

Se hai vicino a te una persona affetta da disturbo o sindrome depressiva, aiutala, non lasciarla mai sola; il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un medico che saprà cosa fare! 

Chiudi il menu