Vai al contenuto

Dislessia adulti come riconoscerla e cosa fare

dislessia adulti come riconoscerla

Dislessia adulti come riconoscerla e cosa fare è il tema che approfondiremo in questa pagina, partendo dal presupposto che la dislessia non riguarda solo i più piccoli.

Infatti, si tratta di una delle difficoltà di apprendimento linguistiche più comuni che interessano non solo la lettura, ma anche l’ortografia e la capacità di elaborare le informazioni. Riguarda circa il 20% delle persone e spesso sussiste insieme ad altri disturbi, come quello del deficit di attenzione e iperattività, oltre alla disgrafia e la discalculia.

La dislessia viene solitamente diagnosticata quando un bambino inizia ad andare a scuola e incontra delle difficoltà con queste abilità. Essendo una condizione non temporanea ma permanente, i sintomi generalmente rimangono in età adulta.

La dislessia negli adulti, come avviene con i più piccoli, può manifestarsi vari modi, anche inaspettati. I sintomi possono rendere difficile fare carriera in alcuni settori, gestire le relazioni interpersonali e a volte includere bassa autostima, specialmente se non c’è stato una diagnosi ,e conseguente trattamento, durante l’infanzia.

Scopri  quali sono i sintomi della dislessia negli adulti e cosa puoi fare per ottenere una diagnosi affidabile.

Dislessia adulti come riconoscerla

Non è difficile diagnosticare la dislessia negli adulti ma è importante esaminare il comportamento generale della persona, insieme al suo stato di salute, alla sua personalità oltre che ad alcune specifiche caratteristiche relative a materie come matematica, gestione del tempo, lettura, scrittura e ortografia.

Dislessia adulti come riconoscerla: caratteristiche generali

Ecco alcune caratteristiche generali di un adulto che possono indicare, in un quadro di sintomatologia più completo, la presenza di dislessia:

  • il soggetto fa fatica a ricordare le conversazioni e la sequenza degli eventi;
  • ha difficoltà nel ricordare le indicazioni ricevute;
  • confonde le conversazioni passate e spesso gli viene detto di non saper ascoltare;
  • pronuncia con difficoltà alcune parole senza percepirlo;
  • si distrae facilmente ed è molto disturbato dai rumori e da ciò che succede nell’ambiente intorno a lui;
  • ricorda di aver affrontato molte difficoltà nel periodo scolastico;
  • ricorda con difficoltà i nomi delle altre persone;
  • potrebbe avere poco equilibrio ma essere molto attivo e atletico;
  • può avere figli dislessici;
  • potrebbe sembrare che perda la percezione della realtà non essendo consapevole di quello che sta succedendo.

Comportamento, personalità e condizioni di salute

  • l’adulto dislessico può affrontare spesso frustrazione, rabbia e fastidio;
  • può sentirsi facilmente stressato o sentirsi sopraffare in determinate situazioni;
  • può avere una bassa autostima;
  • affronta nuove situazioni o incarichi lavorativi con paura, dato che esce dalla sua zona di comfort;
  • può essere molto ordinato o il contrario;
  • incontra notevoli difficoltà quando deve parlare in gruppo risultando impacciato e lasciando le frasi incomplete;
  • i sintomi vengono enfatizzati in situazioni di stress e problemi fisici.

dislessia sintomi negli adulti

Sintomi dislessia adulti

Ecco altri sintomi di dislessia negli adulti riguardanti la lettura, la scrittura, l’ortografia, la matematica, la gestione del tempo e le indicazioni.

Matematica, gestione del tempo, indicazioni

  • il soggetto è in grado di comprendere la matematica ma difficilmente riesce a dimostrarlo su carta;
  • potrebbe avvalersi dell’uso di calcolatrici e della dita affrontando con difficolta il calcolo a mente;
  • può avere difficolta nel distinguere la destra dalla sinistra e i punti cardinali;
  • spesso è stressato quando deve andare in posti nuovi;
  • potrebbe perdere la cognizione del tempo ed essere frequentemente in ritardo;
  • difficilmente riesce a stimare quanto tempo impiegherà per svolgere un’attività.

Lettura, scrittura e ortografia

  • molta fatica nel leggere per la prima volta caratteri sconosciuti;
  • se può, preferisce non leggere in pubblico ad alta voce;
  • scarsa ortografia e incoerente;
  • durante la lettura spesso si annoia e rilegge le frasi per avere una maggior comprensione;
  • potrebbe fare uso di lettere maiuscole e minuscole nella stessa parola;
  • uso incerto della punteggiatura in fase di scrittura;
  • fa spesso affidamento sugli altri per occuparsi della corrispondenza scritta.

sintomi dislessia adulti

Come curare la dislessia negli adulti

Per poter curare la dislessia il primo passo è diagnosticarla. Nel momento stesso in cui si fornisce all’adulto un nome e un motivo dietro alcune difficoltà che incontra quotidianamente, lo si aiuta ad avere maggiore autostima e a trovare delle strategie per vivere meglio. Bisogna specificare che solo una piccola parte dei casi è dovuta a deficit neurologici. Nella maggior parte dei casi, disturbi come disgrafia e discalculia sono anche sintomi di problemi alla vista o all’udito, in grado di essere curati in maniera valida ed efficace.

Con accurati test di valutazione, i professionisti sono in grado di identificare la vera causa del problema di apprendimento e suggerire il trattamento più efficace. Alcuni trattamenti si basano sulla riabilitazione attiva del paziente, quindi tramite la rieducazione uditiva, la correzione posturale e rieducazione neuromuscolare, senza l’utilizzo di farmaci.

Se sospetti di avere una specifica disabilità dell’apprendimento, richiedi una visita mirata con uno specialista per comprendere la validità o meno delle tue preoccupazioni ed identificare i trattamenti che ti consentiranno di affrontarla nel modo migliore.

Come viene trattata la dislessia negli adulti?

Sebbene non ci sia ancora uno specifico protocollo di trattamento della dislessia negli adulti, alcune difficoltà possono essere notevolmente migliorate con un trattamento intensivo.

L’efficacia di quest’ultimo non solo incide sul recupero di alcune abilità, ma influisce anche sull’umore del dislessico e ne accresce l’autostima.

Frequentemente gli adulti con dislessia hanno avuto un percorso di apprendimento difficile dato che non avevano la diagnosi del disturbo ed essere consapevoli è importante per guardare indietro agli sforzi passati con occhi diversi.

Cosa fare se vuoi essere sottoposto a un test di dislessia negli adulti?

Se dopo aver letto questo articolo sospetti di avere alcuni sintomi correlati alla dislessia, non preoccuparti perché non è troppo tardi per ricevere l’aiuto di cui hai bisogno dopo aver fatto una valutazione per adulti.

Questi test per la dislessia negli adulti includono la verifica di alcune competenze come scioltezza nella lettura, scrittura, comprensione del testo, ortografia e altro ancora. Devono essere eseguite da professionisti, medici esperti nello sviluppo della parola, della lingua, della lettura, dell’ortografia e della scrittura. I professionisti che possono diagnosticare la dislessia includono logopedisti, psicologi privati ​​e specialisti della disabilità dell’apprendimento certificati.

Altre domande sull’argomento

Le risorse di chi è dislessico forniscono un eccellente supporto nel campo dell’arte. Tra le professioni più indicate quella del pittore, del fotografo, del musicista, del cantante e dello sceneggiatore o regista.
I dislessici adulti in genere leggono abbastanza lentamente. La precisione migliora con il tempo e gli esercizi, gli errori diminuiscono e spesso sono suggestivi come errori di anticipazione all’inizio delle parole ed esitazioni.
Sulla base dei pochi studi attualmente disponibili, si nota che negli adulti la dislessia è contrassegnata principalmente da una lenta velocità di lettura, mentre l’accuratezza si perfeziona nel tempo grazie alla scolarizzazione. Oltre a questo, si riscontrano anche delle difficoltà in espressioni scritte confuse e nei compiti di ortografia.
Per ottenere una diagnosi di dislessia è necessario contattare l’ASL. Possono essere contattati anche soggetti privati ​​affiliati ASL o accreditati come neuropsichiatri o psicologi.

Come funziona la mente di un dislessico?

In un soggetto dislessico la fase di sintonizzazione nei confronti dei suoni è molto più lunga, in proporzione alla gravità del disturbo. Il suo cervello ha difficoltà ad adattarsi a un singolo suono almeno tanto, se non di più, di un cervello normale che deve affrontare più suoni.

Indice: Dislessia adulti come riconoscerla e cosa fare

Argomento: Dislessia adulti come riconoscerla e cosa fare

  • dislessia adulti
  • sintomi dislessia adulti
  • dislessia
  • dislessia adulti come riconoscerla
  • dislessia adulti cosa fare

Correlati: Dislessia adulti come riconoscerla e cosa fare

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.