infermiera libera professionista

Gli infermieri liberi professionisti, come qualsiasi altro professionista della sanità devono sottoscrivere una polizza assicurativa che li copra e li assicuri in caso di incidenti e danni colposi a persone o cose.
Un pacchetto assicurativo è d’obbligo e fondamentale per poter svolgere questo lavoro, oltre ad un’altra serie di requisiti che vedremo tra poco.

Puoi naturalmente scegliere la polizza che meglio soddisfa le tue esigenze. In questo noi di Mutua.it ti aiutiamo nello scegliere l’assicurazione migliore per te, tenendo conto di quella che sarà la tua attività lavorativa.

Vediamo meglio come diventare un infermiere libero professionista.

 

Infermiera Libera Professionista: Assicurazioni e non solo

Prima di tutto è scontato dire che occorre sapere ben fare il proprio mestiere di infermiere per poter svolgere come libero professionista tale lavoro, e che occorre essere iscritti all’Albo degli Infermieri. Generalmente si decide di intraprendere la strada del libero professionista dopo lunghi anni di gavetta passati in strutture pubbliche come gli ospedali, le asl, e in strutture private presso cliniche o studi professionali di specialisti.

Si può decidere di diventare un libero professionista per diverse ragioni: vogliamo fare un cambiamento drastico nel campo lavorativo, non vogliamo più lavorare per un capo, desideriamo aiutare persone vicine al nostro luogo abitativo che necessitano di cure costanti.
Qualunque sia la tua motivazione è importante sapere quali sono gli step da fare per poter svolgere il lavoro autonomamente ed essere in regola con tutte le norme previste dalla legge.

L’assicurazione è solo uno dei tasselli da completare. Prima di tutto, come per qualsiasi altro libero professionista, di qualsiasi settore, occorre aprire la Partita Iva.

Oggi si può aprire la Partita Iva da soli, oppure chiedere aiuto e consulenza ad uno dei Caf presenti nella tua zona, in modo da facilitare il disbrigo delle pratiche. Dovrai scegliere il tipo di regime fiscale e altri elementi della partita iva.

Bene. Sei un infermiere iscritto all’Albo, hai la partita iva e hai sottoscritto una polizza assicurativa per tutelare te e la tua attività di libero professionista da eventuali danni causati colposamente. Oltre a questo dovrai tenere conto della contabilità e procedere ogni anno con la dichiarazione dei redditi.

Tutto qui? Non proprio. Ci sono altri adempimenti da intraprendere, come ad esempio essere iscritti all’ente ENPAPI degli infermieri professionisti.

 

Assicurazioni per Infermieri Liberi Professionisti: Approfondimenti

Per maggiori informazioni sulle assicurazioni degli infermieri e su come diventare un libero professionista chiedi agli esperti di mutua.it!
Ti ricordiamo che all’interno del blog di mutua potrai trovare tante informazioni utili non solo sulle professioni sanitarie, ma anche sulle assicurazioni, sulle patologie e malattie. Scopri il blog!