Vai al contenuto

Cellule pavimentose nelle urine cosa vuol dire?

Cellule pavimentose nelle urine

Quando hai ricevuto i risultati delle analisi probabilmente ti sei chiesto cosa sono le cellule pavimentose nelle urine e se devi preoccuparti per la loro presenza. Innanzitutto ti rassicuriamo dicendoti che, entro certi valori, è assolutamente normale che ci siano, fisiologico e necessario per alcune funzioni dell’organismo.

Le cellule epiteliali nelle urine, però, quando sono presenti in misura elevata spingono a fare ulteriori approfondimenti e accertamenti. In alcuni casi sono infatti necessarie delle specifiche terapie per trovare una soluzione al problema.

Ecco quali sono le principali cause di cellule pavimentose epiteliali nelle urine, quali sono i valori da considerarsi anomali, quando dovresti preoccuparti e cosa fare.

Cellule pavimentose nelle urine valori normali

Entro certi limiti, la presenza di cellule pavimentose nelle urine è normale per effetto del rinnovamento del tessuto epiteliale sulla superficie delle nostre vie urinarie. Molti organi attraverso i quali deve passare l’urina sono rivestiti di tessuto epiteliale. Questo, come nel caso della pelle, cambia in modo che i resti delle cellule vengano eliminate tramite l’urina.

Le concentrazioni di cellule epiteliali sono mediamente basse, specialmente per quanto riguarda le donne, e possono comprendere anche cellule che non appartengono al sistema riproduttivo, questo perché l’urina in fase di fuoriuscita a volte entra in contatto con le grandi labbra durante la fuoriuscita.

Tuttavia, come accennavamo prima, esiste una soglia che se superata indica che la presenza di cellule pavimentose nell’urina non è normale. Soprattutto in caso di elevate concentrazioni, la causa può essere una condizione patologica, che riguarda principalmente le vie urinarie.

Cellule pavimentose nelle urine tipologie

Nelle urine è possibile trovare tre tipologie di cellule pavimentose epiteliali e sono le seguenti:

  • tipo squamoso: queste cellule sono ricollegate alla superficie degli organi riproduttivi;
  • tipo transizionale: da ricondurre alla vescica;
  • tipo tubolare renale: le cellule sono ricondotte ai tuboli renali.

Il fatto che queste tipologie di cellule epiteliali siano presenti permette di individuare le cause che si nascondono dietro la comparsa di cellule pavimentose nell’urina.

Altri valori anomali oltre alle cellule epiteliali

È anche importante sottolineare che concentrazioni anormali di cellule epiteliali nelle urine sono spesso contemporanee presenza di altri valori anomali. Eccone alcuni dei più frequenti:

  • Leucociti: questa tipologia di globuli bianchi si può trovare nelle urine senza destare particolare preoccupazione ma quando i valori sono anomali possono essere segnale di infezioni batteriche o fungine che hanno invaso le vie urinarie e talvolta anche la superficie dell’apparato genitale;
  • Globuli rossi: queste cellule di solito non dovrebbero essere trovate nelle urine. In caso contrario, probabilmente sono in corso delle patologie delle vie urinarie;
  • Batteri: dato che in fase di test si presta molto attenzione alla sterilità dei campioni, il fatto che siano presenti dei batteri nelle urine può indicare la presenza di un’infezione del tratto urinario, renale o della vescica.

cellule epiteliali pavimentose urine

Quali sono le cause di cellule pavimentose nelle urine?

Tuttavia, ci sono diverse malattie che possono causare un eccesso di cellule epiteliali nelle urine. Diamo un’occhiata a ciascun motivo individualmente.

Problematiche ai reni

Quando la tipologia di cellule pavimentose presenti in eccesso è tubulare renale, molto probabilmente è in corso una sindrome renale. Può essere una lesione di vario genere che colpisce i reni e ne compromette le funzioni, arrivando in alcuni casi alla degenerazione dei tubuli renali. Questi sono fondamentali per il buon funzionamento dei reni dato che si occupano sia di filtrare il sangue che di produrre urina. Proprio nel tubolo renale si concentrano le tossine a altri scarti poi eliminati dalle urine.

Infezioni del tratto urinario

Un’altra causa che può causare concentrazioni anormali di cellule epiteliali nelle urine è una possibile infezione a livello del tratto urinario. Solitamente alla radice ci sono batteri che possono colonizzare l’epitelio della vescia, irritandone la superficie. Spesso questi disturbi vengono presi sottogamba per poi accorgersi troppo tardi che l’infezione è sopraggiunta a livello renale. Bisogna intervenire tempestivamente con antibiotici specifici e adatti al tipo di ceppo batterio coinvolto, identificato dall’urinocoltura.

Possibile contaminazione delle urine, soprattutto per le donne

Soprattutto per le donne, quando le cellule epiteliali squamose superano le normali concentrazioni, la causa potrebbe rivelarsi un contatto tra urina e superficie esterna della vulva. Generalmente, quando il valore è elevato, i medici richiedono di fare nuovamente i test, anche se molto difficilmente si è in presenza di una grave condizione patologica.

Cosa fare quando i valori sono elevati?

Se il numero di cellule epiteliali nelle urine è fuori dal range considerato normale, è necessario controllare se ci sono sintomi. Molto spesso, la causa è da attribuirsi a un’infezione del tratto urinario, ma sono sempre consigliati altri test per escludere condizioni più gravi, come ad esempio la presenza di eventuali neoplasie.

cellule pavimentose urine

Altre domande sull’argomento

Sono alcune cellule che formano una barriera dal nome epitelio che può essere sulla superficie interna o esterna del corpo, ricoprendo una funzione protettiva, di trasporto e di assorbimento.

Considera che i valori nella norma sono inclusi nel range tra 0 e 20 unità. Quando il valore è superiore a 20, questo potrebbe indicare un’infezione urinaria in corso, una neoplasia, può essere segnale di traumi alle basse vie urinarie o altre tipologie di disturbi che è importante approfondire.

Cosa fare in caso di valori elevati di cellule epiteliali nelle urine in gravidanza?

Può capitare più frequentemente che le donne in gravidanza abbiano tracce più elevate di cellule epiteliali nelle urine, dato che in questa fase delicata è più facile avere delle infezioni alle vie urinarie. Se questa fosse la causa, altri valori più alti della norma dovrebbero essere quelli dei leucociti. In ogni caso, è sempre buona norma rivolgersi al proprio medico per approfondimenti.

Devo preoccuparmi per valori elevati di cellule epiteliali nelle urine in menopausa?

Anche in menopausa le donne sono più suscettibili ed esposte a infezioni urinarie, anche a causa di vari cambiamento del PH vaginale e del calo di estrogeni. Ad ogni modo, è sempre buono contattare il medico curante per escludere l’eccesso di cellule pavimentose dovuto ad altre patologie.

Quando è necessario contattare il medico?

Quando a seguito degli esami alcuni valori risultano al di fuori della norma, la raccomandazione che ti facciamo è sempre quella di consultare un medico. Sarà in grado di individuare, a seguito dell’alterazione contemporanea di altri valori che ti abbiamo indicato sopra, qual è il problema in corso e come intervenire nel modo migliore.

Forse può interessarti anche l’articolo Urotelio e carcinoma uroteliale.

Indice: Cellule pavimentose nelle urine cosa vuol dire?

Argomento: Cellule pavimentose nelle urine cosa vuol dire?

  • cellule pavimentose nelle urine
  • infezioni tratto urinario
  • cellule epiteliali nelle urine

Correlati: Cellule pavimentose nelle urine cosa vuol dire?

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.