eucalipto benefici

L’eucalipto, facente parte della famiglia delle Myrtaceae, è una pianta sempre verde di cui, a livello fitoterapico, si utilizzano in particolare le foglie, in quanto ricche di principi e proprietà benefiche. 

Con le sue foglie, si ricava il famoso olio essenziale, particolarmente ricco di eucaliptolo, terpeni, aldeidi, polifenoli, flavonoidi e tannini.

Si tratta di principi attivi che conferiscono alla pianta un importante azione balsamica, fluidificante ed espettorante delle secrezioni catarrali. 

L’eucalipto è un albero sempreverde a crescita rapida, nativo dell’Australia che può superare anche i 90 m di altezza.

Il tronco ha corteccia liscia, di color grigio-cenere, che si stacca in placche sottili ed allungate.

In Italia si sviluppa principalmente al centro e al sud, in modo particolare verso le isole, infatti è particolarmente diffuso nell’Elba e in Sicilia.

La pianta inoltre, cresce rapidamente e assorbe una grande quantità di acqua dal suolo, per questo motivo viene impiegato per drenare terreni paludosi contribuendo a evitare che si sviluppino le zanzare anofele portatrici del plasmodio causa della malaria.  

Cerchiamo di capire meglio quali sono benefici e possibili controindicazioni.

Quali sono le proprietà dell’eucalipto?

Come detto in precedenza, l’eucalipto grazie all’azione balsamica, fluidificante ed espettorante delle vie respiratorie, viene impiegato in fitoterapia, nelle infiammazioni e congestioni, come tosse, raffreddore e nel trattamento della sinusite.

Inoltre, grazie alla presenza dell’olio essenziale, l’eucalipto svolge un’azione antibatterica e antisettica molto efficace, per le affezioni delle vie urogenitali, in caso di cistite, leucorrea e candidosi, per le quali è consigliato anche in virtù dell’azione deodorante.

Infatti, l’eucalipto viene utilizzato anche per uso cosmetico, in quanto i preparati con la sostanza, hanno una forte e potente azione antisettica e cicatrizzante, su infezioni purulente della pelle e lenitiva sulle ustioni. 

Inoltre, risulta particolarmente indicato per detergere cute e capelli grassi, a cui serve restituire bellezza e brillantezza.

Eucalipto e controindicazioni

La sua azione balsamica, potrebbe essere irritante per la mucosa gastrica, se assunto da solo. 

Proprio per questo, è sempre meglio utilizzarlo in miscele con piante protettive delle mucose come la malva, inoltre per l’azione ipoglicemizzante è meglio non assumere contemporaneamente a ipoglicemizzanti orali. 

L’olio essenziale, inoltre, se utilizzato in modo sconsiderato e in grandi quantità, può portare nausea, vomito e diarrea. 

Se ne sconsiglia quindi l’uso in gravidanza, in quanto può aggravare le nausee e anche durante l’allattamento.

Nel caso in cui lo assumano soggetti sensibili, può provocare dermatiti e irritazioni gravi della pelle. 

Importante: contattare tempestivamente il medico e smettere immediatamente ad assumere l’eucalipto.