fimosi

La fimosi è un restringimento dell’orifizio prepuziale, che rende impossibile o molto difficoltosa la retrazione del prepuzio sul glande.

Purtroppo si tratta di un problema comune, fastidioso e molto doloroso soprattutto durante l’erezione, compromettendo l’attività sessuale. 

La fimosi può essere serrata, quando la retrazione della cute prepuziale è impossibile o subcritica, se è parziale.

Nei primi anni di vita, nell’attesa di una possibile soluzione spontanea del corpo, è consigliabile non eseguire tentativi di retrarre il prepuzio forzatamente; perché potrebbe essere causa di processi fibrotici che peggiorerebbero l’elasticità prepuziale.

Una delle possibili soluzioni è la circoncisione, che consiste nell’asportazione della cute prepuziale in misura totale o parziale, con un intervento chirurgico che dura circa 30 minuti.

In genere non sono necessarie terapie antibiotiche nel post-operatorio né rimozione di punti, in quanto la sutura è eseguita con materiali riassorbibili. 

Vantaggi e svantaggi della circoncisione

La circoncisione non è un intervento doloroso e viene indicato solitamente per:

Nei paesi con sistemi sanitari avanzati, il rischio di complicanze post-operatorie è praticamente nullo.

Solo dopo l’intervento e i primi segni di gonfiore, potrebbero avvenire sanguinamenti e infezioni, che si possono risolvere in maniera semplice con farmaci e antinfiammatori.

Gli svantaggi, in modo particolare, riguardano la riduzione della sensibilità del glande e se l’operazione viene effettuata in paesi sottosviluppati.

Quali sono i sintomi della fimosi?

L’entità del disturbo è variabile; in alcuni casi il prepuzio può bloccare l’uscita del glande a pene eretto solo parzialmente, altre volte, invece, impedisce l’atto sessuale in quanto il pene rimane flaccido. 

In ogni caso, si possono segni e sintomi comuni per la diagnosi di fimosi:

Se sono presenti anche solo alcuni di questi sintomi, rivolgersi ad uno specialista, così da risolvere rapidamente il problema.