odontoiatra specialista

L’odontoiatria è la disciplina medica che si occupa dello studio e della cura di problematiche relative all’apparato stomatognatico. 

In pratica, si tratta di un ramo della medicina dentaria, che si occupa della prevenzione, diagnosi e terapia di patologie e malattie che colpiscono denti, gengive, ossa mascellari, articolazioni temporo-mandibolari, ghiandole salivari, tessuti neuro-muscolari e mucose orali. 

Nella maggior parte dei casi, si ricorre alla sostituzione degli elementi dentali perduti o non suscettibili di terapia conservativa, mediante la riabilitazione protesica dentale

Il medico specialista in questa disciplina è l’odontoiatra o l’odontostomatologo.

Cerchiamo adesso di capire meglio di cosa si occupa e quali sono le cure più richieste.

Odontoiatria medica: di cosa si tratta?

La parola odontoiatria, ha origini greche e si compone di due termini, odontos, che significa dente e iatros, medico. 

Si tratta comunque di una scienza medica presente già negli antichi Egizi, che poi è mutata e si è sviluppata, grazie ai notevoli progressi scientifici, fino ai giorni nostri. 

L’odontoiatria viene suddivisa in diverse branche:

Come si diventa odontoiatra?

Come per tutte le professioni mediche, praticare la professione di odontoiatra è possibile dopo aver conseguito la laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, della durata di 6 anni, così come stabilito dalla Legge del 24 Luglio 1985 n°409.

Si tratta di una figura di primo livello, in quanto cura e previene problemi di denti e bocca, per questo la formazione, deve essere severa e specifica, così da poter contare su professionisti seri e competenti. 

Al termine, si dovrà praticare per legge, un tirocinio formativo, utile per acquisire sul campo tutte le conoscenze imparate con la teoria; questo ne consente l’iscrizione all’Albo degli Odontoiatri.

Come anticipato, il corso di laurea ha una frequentazione obbligatoria minima dell’85% del monte ore, prevede sia attività teoriche che pratiche e a seguire ci sarà l’esame di stato o l’abilitazione professionale. 

La strada scelta, quindi, è lunga e faticosa e chi vuole occuparsi di tutte le patologie legate a gengive, denti e mandibole dovrà studiare molto prima di giungere al traguardo finale. 

Si tratta di una professione ambita e di tutto rispetto, in grado di regalare nel corso degli anni ottimi risultati e soddisfazioni, anche perché altamente remunerativa.