Il sistema scheletrico essenziale per una buona qualità di vita

Il sistema muscolo scheletrico umano

Il sistema scheletrico è una struttura essenziale del nostro corpo. Senza non ci potremmo né muovere, né avere una forma. Tant’è vero che basta l’infiammazione di un’articolazione o una frattura per renderci conto di quante azioni rende possibili. Ma quanto conosciamo della nostra ossatura? Capire le sue funzioni ci permetterà di agire per mantenerla sana e forte.

Cos’è il sistema scheletrico

Quando si parla di sistema scheletrico umano ci si riferisce non solo alle circa 200 ossa che lo compongono, ma anche alle cartilagini e alle articolazioni. Siccome sono tutti formati da tessuto connettivo calcificato si parla di sistema. Generalmente quando sono inclusi i muscoli parliamo di sistema muscolo scheletrico, ma in realtà non sarebbe corretto. Dovremmo parlare di apparato muscolo scheletrico, perché i tipi di tessuti delle ossa e dei muscoli sono diversi, ma tutti svolgono lo stesso compito di sostegno e mobilità.

Come si divide lo scheletro umano

La nostra struttura è composta da

  • ossa mobili, come l’anca, il ginocchio e la spalla e il gomito,
  • ossa semi-mobili, come le vertebre,
  • ossa fisse, come quelle del cranio.

Ovviamente le ossa mobili, per consentire una mobilità ottimale sono rivestite da una capsula articolare con il liquido sinoviale. Solitamente, nei casi di artriti o artrosi sono proprio queste parti che si infiammano e generano dolore.

Scheletro assiale e appendicolare

A livello anatomico l’ossatura è divisa in due parti principali una porzione assiale che conta la testa, il collo e il tronco e una porzione appendicolare riferita agli arti superiori e inferiori.

Quali funzioni svolge lo scheletro

Alla domanda a cosa serve il sistema muscolo scheletrico possiamo rispondere che le sue funzioni principali sono cinque. Tuttavia alcune recenti ricerche stanno mettendo in luce nuove relazioni tra le ossa e la modulazione degli zuccheri nel sangue, le difese immunitarie, la produzione di spermatozoi e di ormoni con effetti sui reni, l’intestino e la tiroide. Da questo punto di vista la fisiologia ha davanti un campo, oltre ad essere molto ampio e complesso, con ancora molto da scoprire. 

Funzione portante

Questa funzione è certamente quella a noi più nota. Il fulcro risiede nella colonna vertebrale che ne supporta il maggior carico.

Emopoiesi

Questo processo avviene nel midollo osseo e permette la formazione di tutte le cellule del sangue, come i globuli bianchi e rossi e le piastrine.

Funzione di riserva

Le ossa contengono le provviste di sali minerali come il calcio e il fosforo che a seconda del bisogno sono messi a disposizione del metabolismo.

Funzione di protezione

Alla domanda cosa protegge lo scheletro umano possiamo rispondere senza esitare gli organi vitali. Infatti la struttura stessa dell’osso gli conferisce un’eccezionale resistenza, mantenendo comunque flessibilità e leggerezza. Queste caratteristiche lo rendono particolarmente adatto a proteggere il cervello, grazie alla scatola cranica oppure i polmoni e il cuore con la gabbia toracica.

Apparato locomotore

La locomozione è un ulteriore compito del sistema scheletrico umano. Grazie all’inserzione dei muscoli sulle ossa, la loro contrazione rende possibili tutti i nostri movimenti da quelli più banali come il battito di ciglia a quelli più complessi come l’esibizione di un atleta di ginnastica ritmica.

Principali malattie delle ossa

Le malattie ossee con la più grande incidenza in Italia sono l’artrite e l’artrosi, che coinvolge il sistema scheletrico e le articolazioni, seguite dall’osteoporosi. Altri disturbi sono dovuti al Morbo di Paget e all’osteogenesi imperfetta, che comprende, per esempio la malattia delle ossa fragili e di vetro. Non meno importanti sono i problemi legati alla deformazione della colonna vertebrale come la scoliosi toraco lombare, la lordosi e la cifosi che provocano importanti mal di schiena.

Elenco malattie muscolo scheletriche

Come mantenere la nostra ossatura in buona salute

Per conservare in buona condizione la nostra struttura ossea è fondamentale avere uno stile di vita sano ed equilibrato. Tra l’altro possiamo menzionare il controllo del peso, il quale incide anche sui legamenti; il sonno, durante il quale i tessuti sono riparati e una corretta postura.

Tutta la struttura delle ossa dello scheletro non è statica. Siccome contiene le riserve di sali minerali necessari al metabolismo, le ossa sono in costante rinnovamento. Ciò significa che sia l’alimentazione che l’attività fisica possono incidere in modo importante sulla nostra salute.

Alimentazione

Un’alimentazione equilibrata è sempre la chiave per una buona salute, così come il bere almeno 1-1,5 l. di acqua al giorno. Senza menzionare l’evitare gli eccessi, le bibite gassate, gli alimenti molto ricchi di grassi.

Tra le sostanze utili per la salute delle ossa possiamo contare vari sali minerali:

  • Il calcio. Per i giovani il fabbisogno quotidiano è di circa 1200 mg e a partire dai 20 anni 1000 mg.
    Oltre che il latte e i latticini, ci sono le mandorle, il tofu, i vari tipi di cavoli e in modo particolare il cavolo nero.
    D’altra parte le verdure a foglie verdi, tipo le bietole, le verdure amare e tarassaco che contengono vitamina K la quale favorisce l’assimilazione del calcio.
  • Il manganese, contenuto nelle noci, i frutti di mare, la soia e i semi di girasole.
  • Lo zinco che troviamo oltre che nella carne bovina, anche nei crostacei e negli arachidi.
  • Il rame, di cui sono ricchi i calamari, le ostriche e le aragoste, nonché i pomodori secchi.

Attività fisica, meglio se all’aperto

Questo aspetto deve rientrare nel nostro stile di vita, perché un’attività sedentaria predispone la persona all’osteoporosi. Infatti la debita attività fisica stimola la produzione di osteoblasti che poi diventano osteociti, le cellule dell’osso. Di conseguenza fare sport irrobustisce il sistema scheletrico e le ossa.
Per di più se quest’attività è svolta all’aperto, la vitamina D che assimiliamo dall’irraggiamento solare è quella che il corpo assorbe meglio fissando il calcio alle ossa.

Conclusione

Dopo aver considerato la complessità del nostro apparato muscolo scheletrico e il suo ruolo essenziale sulla qualità della vita. Non sottovalutiamo l’importanza di adottare corrette abitudini alimentari e posturali, dando lo spazio giusto anche all’attività fisica all’aperto. Questo stile di vita permetterà di evitare l’insorgere di malattie dello scheletro e di mantenerlo sano e forte.