Vai al contenuto

Artiglio del Diavolo: A Cosa Serve?

a cosa serve l'artiglio del diavolo?

L’ artiglio del diavolo pianta appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae, è nota per le sue proprietà medicinali.

Viene utilizzata tradizionalmente per alleviare il dolore e l’infiammazione, in particolare per problemi articolari. artiglio del diavolo pianta

L’artiglio del diavolo contiene sostanze attive come gli iridoidi e gli acidi fenolici, che hanno proprietà antinfiammatorie e analgesiche. La pianta è disponibile in diverse forme, tra cui capsule, estratti liquidi e creme per uso topico.

È originaria dell’Africa meridionale e orientale, si trova frequentemente nell’altopiano sudafricano del Transvaal, precisamente a ridosso delle aree desertiche e di savana.

Le sue proprietà medicinali sembra siano state scoperte dalle varie popolazioni del sud Africa, che la usavano in decozione per trattare problemi digestivi, forme reumatiche, artriti e per abbassare la febbre.

Come con qualsiasi integratore o rimedio naturale, è importante consultare un medico prima di usarlo, specialmente se si sta assumendo altri farmaci o si hanno problemi di salute preesistenti.

Inoltre, l’artiglio del diavolo potrebbe non essere adatto a tutti, ad esempio le donne in gravidanza o in allattamento dovrebbero evitarlo.

Il suo nome prende spunto proprio dall’aspetto curioso della pianta, in quanto i frutti sono dotati di spine uncinate, in grado di intrappolare piccoli animali, che in alcuni casi, rimanendo incastrati muoiono di fame e sete.

Mentre, rende indemoniati uomini e animali, che inavvertitamente la calpestano, a causa del forte dolore che provocano i suoi uncini alle zampe e ai piedi.

Cerchiamo adesso di capire quali sono proprietà benefiche e possibili controindicazioni.

 

Artiglio del diavolo a cosa serve

artiglio del diavolo crema
artiglio del diavolo artrosi ginocchio

Il nome non prospetta nulla di buono, invece, si tratta di una pianta in grado di donare notevoli effetti benefici, in quanto ricca di proprietà curative, ma quali sono?

Principalmente, l’artiglio del diavolo è impiegata da secoli, per la cura di vari problemi legati al sistema osteo articolare. 

L’efficacia analgesica e antinfiammatoria degli Harpagosidi, contenuti, nella radice, sono ritenuti responsabili degli effetti analgesici e antipiretici della pianta.

L’artiglio del diavolo, si è dimostrato particolarmente attivo, soprattutto nelle situazioni che causano dolore e infiammazione, come tendiniti, osteoartrite, artrite reumatoide, mal di schiena, mal di testa da artrosi cervicale, dolori generici alla cervicale, dolori articolari, contusioni, sciatica, artrite e artrosi. Scopri com’è utile in caso anche di stati infiammatori causati dalla relazione tra bruxismo e cervicale.

Alla pianta vengono attribuite anche proprietà ipocolesterolemizzanti e ipouricemizzanti, dato dalla presenza di molti principi amari, capaci di stimolare la produzione dei succhi gastrici e della bile.

Tale caratteristica è molto utile anche nella cura della gotta e in caso di reflusso o fastidi gastroesofagei. 

Come assumere artiglio del diavolo

Se desideri assumere l’artiglio del diavolo, ecco alcune cose che potresti voler considerare: artiglio del diavolo compresse

  1. Consulta il tuo medico: prima di assumere qualsiasi integratore, è importante parlare con il tuo medico. Potrebbe esserci il rischio di interazioni con altri farmaci che stai assumendo o potrebbe esserci una controindicazione con la tua salute.
  2. Scegli un prodotto di qualità: quando acquisti un integratore di artiglio del diavolo, assicurati di scegliere un prodotto di qualità da una fonte affidabile. Leggi le etichette per verificare che il prodotto contenga un’adeguata quantità di principio attivo e nessun additivo dannoso.
  3. Segui le dosi raccomandate: l’artiglio del diavolo può essere assunto sotto forma di capsule, compresse, tintura o crema. Segui sempre le dosi raccomandate dal produttore o dal tuo medico e non superare mai la dose consigliata.
  4. Combina l’assunzione con una dieta equilibrata: l’artiglio del diavolo può essere efficace nel ridurre il dolore e l’infiammazione, ma non è una cura miracolosa per le malattie croniche come l’artrite. Assicurati di seguire una dieta equilibrata e di esercitarti regolarmente per massimizzare i benefici per la salute.
  5. Presta attenzione agli effetti collaterali: l’artiglio del diavolo è generalmente considerato sicuro, ma potrebbe causare effetti collaterali come mal di testa, nausea e disturbi gastrointestinali. Se noti effetti collaterali indesiderati, interrompi l’assunzione e consulta il tuo medico.

 

Artiglio del diavolo controindicazioni

artiglio del diavolo compresse
artiglio del diavolo pastiglie

L’artiglio del diavolo però, presenta anche diversi effetti collaterali e controindicazioni.

Essendo un rimedio ipoglicemizzante, se ne sconsiglia l’uso a soggetti diabetici o con problemi pancreatici.

La pianta, inoltre, potrebbe ridurre la velocità di metabolizzare di alcuni farmaci da parte del fegato, aumentando così l’effetto o gli effetti indesiderati.

Questo rimedio interagisce anche con farmaci anticoagulanti e ha un effetto ipotensivo, per questo se ne sconsiglia l’uso a chi è sottoposto a questo tipo di terapia.

L’artiglio del diavolo non deve essere assolutamente assunto in gravidanza, altrimenti si rischia di stimolare le contrazioni uterine.

Infine, la pianta potrebbe essere controindicata anche in caso di ulcera peptica, calcoli biliari e problemi cardiovascolari.

Come si usa l’Artiglio del Diavolo? crema per ginocchio

Se hai ricevuto il via libera dal medico per utilizzare l’Artiglio del Diavolo, ecco come puoi utilizzarlo:

  • In forma di integratore alimentare: l’Artiglio del Diavolo è disponibile sotto forma di capsule o compresse. Segui le istruzioni del produttore per quanto riguarda la dose giornaliera raccomandata e il momento migliore per assumerlo (ad esempio, con o senza cibo).
  • In forma di crema: l’Artiglio del Diavolo è anche disponibile come crema da applicare sulla zona interessata. Pulisci e asciuga la zona interessata, quindi applica una piccola quantità di crema e massaggia delicatamente fino a completo assorbimento. Ripeti l’applicazione secondo necessità.

Dosaggio: la dose raccomandata di Artiglio del Diavolo dipende dalla forma in cui lo si assume e dal motivo per cui lo si sta assumendo. Segui le istruzioni del produttore o le indicazioni del tuo medico per quanto riguarda la dose corretta.

Dov dove acquistare l'artiglio del diavolo e acquistare l’Artiglio del Diavolo?

Puoi acquistare l’Artiglio del Diavolo in erboristerie, negozi di prodotti naturali, farmacie e online su siti specializzati in integratori e prodotti naturali. È importante fare attenzione alla qualità del prodotto e alla reputazione del venditore.

Prima di assumere qualsiasi integratore, è sempre consigliabile consultare un medico o un professionista sanitario per valutare se è adatto alle tue esigenze e se può interagire con altri farmaci o condizioni mediche.

 

Esistono alternative all’Artiglio del Diavolo? sostituti dell'artiglio del diavolo

Sì, esistono diverse alternative naturali che però potrebbero non essere altrettanto efficaci. Ecco alcuni esempi:

  • Curcuma: una spezia usata tradizionalmente per ridurre l’infiammazione, può essere consumata sotto forma di integratore o aggiunta ai pasti.
  • Zenzero: ha proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche ed è disponibile come integratore o tisana.
  • Boswellia: un albero indiano che produce una resina con proprietà antinfiammatorie e analgesiche.
  • Capsaicina: un composto presente nei peperoncini che può ridurre il dolore muscolare e articolare.

 

Indice: Artiglio del Diavolo: A Cosa Serve?

Argomento: Artiglio del Diavolo: A Cosa Serve?

  • artiglio del diavolo
  • L’artiglio del diavolo

Correlati: Artiglio del Diavolo: A Cosa Serve?

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.