Vai al contenuto

Onicomicosi: come si cura?

onicomicosi

L’onicomicosi o micosi delle unghie, costituisce un tipo di malattia delle unghie molto comune e fastidiosa.

Infatti, gli esperti stimano che le micosi si manifestano con un’incidenza che varia dal 30 al 50%. 

Si tratta di un disturbo legato alle unghie, scatenato da microrganismi chiamati miceti (funghi) che scatenano appunto l’infezione, che può rimanere circoscritta su un’unghia o può intaccare anche le altre, può essere fastidiosa e poco attraente, ma fortunatamente esistono modi per prevenirne l’insorgenza e trattarla efficacemente.

Come si presenta un onicomicosi?

L’onicomicosi è causata da funghi che si nutrono della cheratina presente nelle unghie. Questi funghi prosperano in ambienti caldi e umidi, come le piscine, le docce pubbliche e i luoghi in cui si indossano scarpe chiuse per lungo tempo. Le persone che sudano molto o che hanno il sistema immunitario compromesso sono più suscettibili all’onicomicosi.I sintomi dell’onicomicosi includono unghie ispessite, ingiallite o deformate, che possono essere dolorose e scomode da toccare.

 In alcuni casi, l’unghia può staccarsi completamente dal letto ungueale. Se si sospetta di avere l’onicomicosi, è importante consultare un medico o un podologo per una valutazione e un trattamento adeguati.

Quindi, appena vengono notate alterazioni cromatiche dell’unghia, è opportuno contattare subito il medico ed effettuare subito il trattamento

Trattamento onicomicosi: ecco alcuni consigli

Purtroppo le onicomicosi non sono facili da gestire e debellare; non guariscono rapidamente se non si interviene con farmaci o metodi specifici e inoltre sono estremamente contagiose.

Sicuramente l’intervento deve essere immediato; il medico dovrà consigliare il trattamento farmacologico più adeguato per il soggetto, come farmaci antimicotici ad azione topica, come smalti o pomate, oppure sistemica, cioè farmaci ad uso orale.

Si tratta di farmaci specifici, che agiscono sul fungo, debellandolo e favoriscono lo sviluppo dell’unghia nuova e non infetta.

Il trattamento è molto lungo, in quanto la terapia e la crescita dell’unghia sana, impiega dai 9 mesi a un anno. 

Solo in casi molto gravi, lo specialista, potrebbe consigliare l’asportazione dell’unghia tramite intervento chirurgico.

In ogni caso, per prevenire e contrastare le micosi, esistono anche diversi rimedi naturali,comunque efficaci.

Ad esempio, esistono piante ad azione immunostimolante, come l’echinacea o il noce, che riescono a inibire la crescita fungina grazie alle loro proprietà antibatteriche.

onicomicosi

Prevenzione dell'onicomicosi

La prevenzione dell’onicomicosi inizia con una buona igiene personale. Si consiglia di lavare le mani e i piedi regolarmente, di asciugare bene le zone tra le dita e di evitare di camminare a piedi nudi in luoghi pubblici. Inoltre, è importante indossare calzature traspiranti e di evitare di condividere scarpe o calze con altre persone.

È inoltre importante mantenere le unghie pulite e curate. Si consiglia di tagliare le unghie dritte e di non tirare via la pelle intorno alle unghie, poiché questo può creare microlesioni che favoriscono l’insorgenza dell’onicomicosi. Infine, se si frequenta una palestra o una piscina pubblica, è consigliabile indossare sandali o scarpe apposite per evitare il contatto diretto con le superfici.

Indice: Onicomicosi: come si cura?

Argomento: Onicomicosi: come si cura?

  • cura onicomicosi
  • sporanox onicomicosi
  • onicomicosi come curarla
  • onicomicosi terapia orale
  • medicinale onicomicosi

Correlati: Onicomicosi: come si cura?

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.