valeriana rimedio omeopatico

La valeriana è particolarmente nota per le sue proprietà rilassanti, utilizzata in modo particolare in quanto favorisce il sonno e aiuta a combattere l’ansia. 

Quindi perfetta per tutte quelle persone, che soffrono di forti stati d’ansia e con disturbi del sonno, li aiuta a ritrovare relax e tranquillità, in maniera del tutto naturale. 

Esistono diverse tipologie di valeriana, ma quella a scopo curativo è la più  richiesta e utilizzata, conosciuta come Valeriana officinalis.

Valeriana particolarmente ricca di principi attivi di tipo sedativo e calmante sia sul sistema nervoso che sull’intestino concentrati, soprattutto nelle sue radici che vengono essiccate e poi utilizzate per realizzare tisane, capsule o valeriana in gocce.

La valeriana è una pianta erbacea e perenne, dotata di un rizoma dal quale si sviluppa un fusto eretto e solcato in superficie da scanalature, che può raggiungere anche un metro di altezza.

Si tratta di una pianta originaria delle regioni boscose dell’Europa e dell’Asia, è diffusa anche nel Nord America e nelle regioni tropicali sudamericane. Predilige gli ambienti freschi e umidi, cresce nei prati ombrosi fino a un’altitudine di 1400 metri.

Ma scopriamo allora proprietà, benefici e come utilizzarla.

La valeriana e i suoi effetti benefici

insonnia
spasmi addominali
mal di testa

Le proprietà distensive e rilassanti della valeriana sono dovute principalmente alla presenza di alcuni alcaloidi e flavonoidi che aiutano il sistema nervoso in caso di stress mentale, situazioni che generano ansia o impediscono un sonno ristoratore.

Le radici di valeriana contengono infatti sostanze ipnoinducenti cioè in grado di favorire il sonno diminuendo il tempo necessario ad addormentarsi la sera ma anche migliorando la qualità del riposo.

Terpeni e flavonoidi presenti nella valeriana agiscono poi in maniera positiva sui muscoli in caso di crampi, ecco allora che può essere utile assumere questa pianta anche in caso di attacchi di colite che produce spasmi e dolori addominali.

I benefici che offre la valeriana sono senza dubbio in primis quelli legati al rilassamento e al fatto di favorire il sonno.

C’è infatti, chi la utilizza principalmente per favorire il sonno, soprattutto per chi ha problemi di insonnia e periodi di stress e preoccupazioni, così da migliorare in generale la qualità del sonno. 

C’è chi utilizza poi con successo la valeriana contro il mal di testa in particolare quello dovuto a stress e nervosismo. Si può usare a questo scopo la tintura madre, assumendone 10-15 gocce al bisogno.

Le radici di questa pianta, famose per il loro odore sgradevole, si sono mostrate anche molto attive nei confronti dei crampi addominali dovuti ad esempio all’intestino irritabile.

Le doti calmanti e rilassanti di questa pianta agiscono in maniera benefica sulla mucosa intestinale.

Effetti collaterali della valeriana

Come per tutti i rimedi naturali non bisogna mai sottovalutare le controindicazioni della valeriana. Lo stesso discorso che si fa per le donne in dolce attesa è valido anche per i bambini al di sotto dei 6 anni: dato che non esistono studi a riguardo, è meglio evitare l’assunzione di valeriana.

Questa pianta, soprattutto se assunta in concentrazioni elevate, può dare sonnolenza e interagire con alcuni farmaci, soprattutto i sedativi aumentandone ulteriormente l’effetto. A questo proposito, prima di utilizzarla, chiedete sempre il parere al vostro medico curante.

Nel resto dei casi la valeriana è una pianta generalmente ben tollerata e non da problemi, a meno che non esista una specifica allergia.